2006: buona la prima!

Si è svolta alla Corte di Giarola la prima festa Taro Taro Story! Le premesse erano pessime in quanto nel tardo pomeriggio si è abbattuto su Giarola un forte temporale che ha messo in serio dubbio lo svolgimento della serata.

Con il passare del tempo ci siamo accorti che ce la potevamo fare. Le numerose telefonate di amici e conoscenti che abbiamo ricevuto ci hanno dato la carica.

Alle 20,00 abbiamo cominciato a montare l'impianto audio e luci, una volata di 1 ora col fiato sospeso sempre con lo sguardo verso i nuvoloni che stavano sopra di noi, ma era già tutto scritto, la festa doveva svolgersi e nulla più avrebbe potuto impedirlo.

Puntuali alle 20,30 sono arrivati tutti i fedelissimi (circa 150) che, già da tempo, avevano prenotato la cena al ristorante. Verso le 21,30 si sono aperti i cancelli dando inizio ufficiale alla serata

Tutta la fase musicale iniziale d'ascolto è stata curata da DJ Luca Pongolini. Alle 22,15 si sono aperte le danze partendo con gli anni 70', al mixer Mario Trivey e a seguire Luca Pongolini con l'intervento anche di DJ Huber e DJ Tommy. Questi ultimi hanno invitato i presenti a rivolgere un applauso in ricordo di DJ Gianpiero, il primo della storia del Taro Taro.

Sulle note di "On the road again" abbiamo potuto assistere alla simpatica esibizione della maschera "Rockets" che ha vinto il 1° premio carnevale Taro Taro 1984. Alle 23,30 si è svolta la prima sessione di lenti, graditissima dalle coppie presenti, molte delle quali si sono formate al Taro Taro proprio per merito di alcuni di questi brani.

Il momento clou della serata è cominciato alle 23,15 con DJ Massimo D'amicis e supportato da DJ Anthony con i mitici anni 60', riportandoci alle atmosfere del venerdì sera, dando vita a delle divertenti situazioni del tipo "Casatshock", "Can Can" e per finire "Brasil Carnaval" con la distribuzione di simpatici cotillons, maracas, collane hawaiane, cappelli, ecc.

Alle 00,15 si è data vita alla seconda sessione di lenti con la pista praticamente gremita.

Terminati i lenti, abbiamo voluto dimostrare la nostra gratitudine al presidente ed ai soci della Papete, proprietari del Taro Taro. Il sindaco di Collecchio Giuseppe Romanini a nome dell'Amministrazione comunale e del Phonix group ha consegnato una targa ricordo al sig. Bertazzon, che ha così potuto ringraziare i frequentatori del suo locale.

Al termine di questa breve cerimonia Paolo Alfieri, supportato da Francesco Trezza, ha dato inizio alla seconda parte della serata con le melodie degli anni 80' proponendo una scaletta musicale ispirata al mitico Piacere.

Alle 02,30 DJ Randagio e DJ Anthony hanno dato vita l'ultima parte della serata con il "momento rock" e, a seguire, con le melodie degli anni 90 ricordando il Fahrenheit, con il supporto di Fracesco Trezza.

La festa del TARO TARO STORY si è conclusa alle ore 4,00 con la consapevolezza di chi c'era di avere partecipato ad una serata splendida, forse irripetibile, sicuramente riuscita nell'intento di ricreare lo spirito che il Taro Taro ha trasmesso a tutti coloro che, a vario titolo, hanno avuto la fortuna di frequentarlo.

L'unico neo della serata è che il Fuma non ha suonato "Going back to my roots", ma per questo lo perdoniamo.

3500 VOLTE GRAZIE

Uno speciale ringraziamento va agli sponsor che con il loro contributo hanno reso possibile l'iniziativa

Al Sindaco di Collecchio

alla Sig.ra Angela Signifredi

alla sig.ra Rita Verzelletti

alla Protezione Civile di Collecchio

a Fanfoni Franco

a Silvano del ristorante Corte di Giarola

Fotogallery

Clicca le foto per ingrandire